Perseverare è diabolico

Si chiama “Perseverance” l’ultima inchiesta coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna che vede indagate 29 persone, per 9 delle quali il giudice Alberto Ziroldi ha emesso misure di custodia cautelare in carcere o ai domiciliari. 18 di loro sono residenti in provincia di Reggio Emilia, 6 a Parma, 3 a Modena. C’è l’intera famiglia Sarcone che vive a Bibbiano (RE), a partire dai più noti e già condannati Nicolino, Carmine e Gianluigi. Ma c’è anche la sorella gemella di Carmine, Giuseppina, e soprattutto il quarto fratello ancora in libertà, Grande Giuseppe, ritenuto la “voce” della potente famiglia emiliana di ‘ndrangheta impegnato, da quando gli altri sono dietro le sbarre, a mandare avanti gli affari illeciti. E che affari! … continua…

Sull'autore

Avatar
Libera Parma

Copyright © 2021. Libera Parma