Text Size
Mercoledì, Dicembre 13, 2017

Iniziative

immagine crimini naturaINCONTRO PUBBLICO - Mercoledì 10 dicembre h 21 STOP AI CRIMINI DI NATURA, tutela dell’ambiente e difesa della legalità “Stop ai crimini di natura, tutela dell’ambiente e difesa della legalità” è il titolo dell’incontro che WWF e Libera Parma organizzano il prossimo mercoledi 10 dicembre, alle ore 21, presso la sala SPI-CGIL di Via Mansfield 1e (zona Via S. Leonardo). La serata prende spunto dalla campagna “stop ai crimini di natura”, con la quale il WWF sta richiamando l’attenzione sul grande business dello sfruttamento illegale di risorse naturali. Traffico di specie protette, disboscamenti selvaggi, pesca di frodo, mettono in pericolo in tutto il mondo la biodiversità, patrimonio prezioso ed indispensabile per il mantenimento della vita sulla Terra.

Scarica il PDF della locandina

Leggi tutto...

Iniziative

immagine pacco alla camorra

NCO era la sigla più terribile della malavita organizzata, quella del clan di Raffaele Cutolo. Ma ora in Campania è nato Nuovo Commercio Organizzato, una rete di aziende virtuose che vogliono battere la malavita promuovendo un commercio eticamente responsabile. Con prodotti confezionati in cooperative e carceri, ma soprattutto buoni.

SABATO 6 DICEMBRE ORE 16 PIAZZA GARIBALDI, FIDENZA

 

Leggi la Locandina (PDF)

Leggi tutto...

Iniziative

Colorno coop

INCONTRO PUBBLICO VENERDÌ 5 DICEMBRE 2014 COLORNO CIRCOLO MARIA LUIGIA VENARIA REALE VIA SUOR MARIA 7/A ORE 18.00 
 
Incontro pubblico sul tema dei Territori confiscati alla criminalità organizzata e sulle Cooperative di Libera Terra Partecipano: Carlo Cantini referente Coordinamento Libera Parma Alfio Curcio Amministratore Delegato della Coop Beppe Montana di Catania Moderatore: Ermes Corradi Vice Presidente del Distretto Sociale Coop di Colorno-Sorbolo.
Con il patrocinio dei comuni di Colorno, Mezzani.
 

Iniziative

17 marzo miseria ladra

ROMA 17 OTTOBRE DAVANTI MONTECITORIO DALLE ORE 10:00 ALLE 18:00 La povertà è oggi il principale problema del nostro paese. Secondo i dati del rapporto Istat del 2013 sono più di 10 milioni le persone in povertà relativa e 6 milioni in quella assoluta. Per Eurostat un italiano su tre è a rischio povertà. I minori indigenti sono passati da 723 mila a 1 milione e 434 mila. Il rischio di rimanere in condizioni di indigenza nel nostro paese è tra i più alti d'Europa: 32,3% rispetto alla media del 26%. Anche la dispersione scolastica ha subito un impennata, arrivando al 17,6% contro il 13,5% della media europea. Gli homeless sono aumentati: se ne stimano circa 50 mila, soprattutto a nord-ovest (38,8%). Il 63% delle famiglie ha ridotto la spesa alimentare. Il 40% vive in condizioni di deprivazione materiale; una famiglia su quattro soffre di deprivazione materiale grave. Sul versante occupazionale viviamo una crisi senza precedenti: oltre 3,2 milioni di disoccupati, più del 44% di disoccupazione tra i giovani con punte ben oltre il 60% al sud, 4 milioni di precari. La commissione Ue sull'occupazione «Employment and Social Developments in Europe Review» denuncia come anche il 12% degli occupati non riesce più ad arrivare a fine mese. Solo Romania e Grecia hanno percentuali di working poor più elevate delle nostre.

Leggi tutto...

Iniziative

avisSi terrà a Sorbolo il 20 settembre alle 21, l'incontro sulle nuove resistenze, con la partecipazione di Margherita Asta, Rino Giacalone e Mirko Zanoni.

Iniziative

Altri articoli...

Pagina 5 di 9

5
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 23 visitatori online