Text Size
Venerdì, Agosto 18, 2017

Memoria

fronte mini web Retro mini web  

 

- Sabato 13 febbraio a Casa Cervi, "Espansione di Memoria 3.0", il primo dei tre appuntamenti previsti all'interno del ciclo di approfondimenti promosso da Libera e Istituto Cervi sul ruolo della testimonianza e della responsabilità di fronte a legalità e cittadinanza. Una giornata di analisi, memoria e partecipazione, dedicata a tutti coloro che sentono la necessità di portare il proprio antifascismo nella pratica quotidiana e il desiderio di legalità oltre i confini della cronaca. Ad aprire la serie di incontri sarà "Testimoni in classe: la memoria come risorsa didattica", evento rivolto agli insegnanti e ai volontari che operano nella scuola. Scopo dell'appuntamento è quello di fornire moduli e strumenti per la piena valorizzazione dei testimoni a contatto con gli studenti e i curricula didattici di ogni ordine e grado. Interverranno: Agnese Moro, figlia di Aldo Moro, Bruno Vallefuoco, papà di Alberto Vallefuoco - Libera Memoria Campania, Mario Schermi, Libera Università dell'Educare, Raffaele Mantegazza, Università Milano Bicocca, e Mauro Maggi, Gruppo Abele.

Scarica il pdf    FRONTE    RETRO

Memoria

cad

In occasione del 33° anniversario dell’efferato omicidio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, della moglie Manuela Setti Carraro e dell’agente della polizia di Stato Domenico Russo, è in programma una cerimonia pubblica, giovedì mattina al cimitero della Villetta. L'appuntamento è alle 10.15 all’ingresso monumentale, dove si formerà il corteo, alla presenza dei familiari e delle autorità cittadine. Da lì, il corteo istituzionale, formato dalle massime autorità cittadine, raggiungerà la tomba del prefetto generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, per la deposizione delle corone. Sempre giovedì alle 9,15, l’Associazione nazionale carabinieri ha programmato la celebrazione di una santa messa, officiata dal cappellano CC, don Giuseppe Grigolon, nella cappella del cimitero.

Da Gazzetta di Parma: http://www.gazzettadiparma.it/scheda/298399/L-omaggio--a-Dalla-Chiesa.html

Memoria

Immagine 21-3

21 Marzo 2015 Bologna: "XX Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie" .

Da Parma partiranno dei pullman, organizzati dalla rete di realtà che compongono Libera Parma, per poter partecipare a questa importante manifestazione.

La manifestazione del 21 marzo è la giornata nella quale più di 150.000 ragazze e ragazzi si riuniscono per camminare a fianco dei familiari di vittime innocenti di mafia. Ogni anno ha un tema specifico che nel 2015 sarà declinato fra Memoria, Verità e Giustizia. Oltre che le vittime innocenti delle mafie verranno
ricordate, in accordo con le associazioni dei famigliari le morti per la strage del 2 agosto, di Ustica, del Rapido 904 e del genocidio di Srebrenica. La manifestazione di quest’anno poi assume ancora più significato se si pensa alla vasta e profonda rete criminale venuta a galla con l’Operazione Aemilia.

Organizzazione Pullman


Libera Parma organizzerà Pullman che partiranno dal parcheggio scambiatore dell'autostrada - casello di Parma (Mappa) al costo di 10€ a partecipante (la cifra è comprensiva di contributo per l'organizzazione del 21 marzo e delle attività di Libera Parma)

Partenza ore 6,45 da Parma.

Ritorno ore 21:00 da Bologna per permettere la visione dello spettacolo "Panni Sporchi. Cose da fimmini" prodotto da Zonafranca Parma che si terrà alle 19 presso Teatro Arena del Sole a Bologna (ingresso gratuito - lo spettacolo verrà ripetuto anche alle 21:30).

Per iscrizioni ed informazioni contattare Libera Parma ai seguenti recapiti:


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pagina facebook: LIBERA Parma

www.liberaparma.it


Altri pullman saranno organizzati da:


Parma Parcheggio scambiatore dell'autostrada (casello di Parma):

  • 1 pullman di Coop Nord est partenza alle 6:45 con ritorno nel primo pomeriggio.
Salsomaggiore Terme piazzale della Coop:

  • 1 pullman messo a disposizione dall' amministrazione Comunale di Salsomaggiore Terme alle ore 6:00 con ritorno nel primo pomeriggio.
Fidenza
  • 1 pullman messo a disposizione dall' amministrazione Comunale di Fidenza alle ore 6:30 con ritorno nel primo pomeriggio.

Altri pullman saranno inoltre organizzati da Cgil con partenza da piazzale Confalonieri - Parma


Infine 5 pullman saranno oganizzati grazie al contributo di Tep e con la collaborazione della Consulta Studentesca e dell'istituto Zappa Fermi di Borgotaro dedicati agli studenti delle scuole superiori di Parma e Borgotaro.

La Manifestazione

 

La Settimana prima del 21 Marzo

Nella settimana che precede il 21 Marzo prenderà, inoltre, vita una vera e propria cittadella della Legalità.

Piazza Maggiore, oltre alla presenzagazebo informativi sull’organizzazione della Giornata della Memoria e dell’Impegno, in ricordo delle vittime innocenti di tutte le Mafie, verrà allestita una libreria, prevalentemente tematica, che, nei giorni precedenti il 21 Marzo, presenterà le novità editoriali sul tema.

Piazza XX Settembre, infine, verrà allestitaTaverna Cento Passi. Nella Piazza, inoltre, troveranno sede sull’iniziativa, di presentazione dei prodotti di Libera Terra e, se richiesti dalle associazioni, di presentazione delle loro attività.

Presso la Taverna Cento Passi, in collaborazione con l’Associazione Piazza Grande, verrà offerto ilpranzo, nei giorni 17,18 e 19 Marzo, a persone bisognose della Città. Gli ospiti saranno serviti, ai tavoli, oltre che da volontari di Libera e delle associazioni che aderiscono al 21 Marzo, da personalità della cultura, dello spettacolo e dello sport.

La via Indipendenza sarà il naturale collegamento fra le due piazze della nostra cittadella della Legalità.

La Mattina del 21 Marzo: il Corteo

Il corteo partirà circa alle 9.30 dalla zona antistante lo Stadio Dall’Ara, via Andrea Costa 174 (Mappa)
Il prima possibile informeremo sul punto di arrivo dei pullman per permettere lo scarico dei partecipanti.
Il corteo terminerà in Piazza VIII Agosto (Mappa).

Il Pomeriggio del 21 Marzo: i Seminari

Nel pomeriggio si terranno alcuni seminari tematici che si collegheranno agli esiti finali dell'ultima edizione di Contromafie.

Per questo motivo è stato conservato l’impianto complessivo delle sei aree tematiche degli stati generali dell’antimafia, in vista delle prossime edizioni regionali di Contromafie, che saranno preparate proprio passando per gli approfondimenti del pomeriggio del 21 marzo.

I seminari si svolgeranno dalle ore 14:30 alle 17:30.

E’ necessaria l’iscrizione, per prevedere al meglio la logistica dei seminari e degli spettacoli.

NB: L’elenco e i nominativi dei relatori è in fase di aggiornamento vedi il sito Ufficiale QUI

>>>>Iscriviti<<<<

Per una parola di libertà e dignità
- Un reddito per la dignità. Contro la povertà e le mafie!
Tutor: Paola Severini Melograni, giornalista Rai e Sole24ore
Giuseppe De Marzo, coordinatore Miseria Ladra e campagna su Reddito Minimo
Sandro Gobbetti, BIN Italia
Maurizio Landini, segretario FIOM
Gaetano Azzariti, Costituzionalista

- Quale giustizia per il carcere
Tutor: Elisabetta Laganà, presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia

- Tratta di esseri umani: dalla parte delle vittime
Tutor: Nicola Teresi, Libera International
Mirta Da Pra, Gruppo Abele
Alessandra Ballerini, avvocato civilista

Per un sapere di cittadinanza e responsabilità
- Il ruolo della scuola tra conoscenza e processi di sviluppo locale (iscrizione riservata a insegnanti ed educatori)
Tutor: Michele Gagliardo, Libera
Andrea Canevaro, Università di Bologna
Salvatore Rizzo, presidente Consorzio Sole, Messina
Paola Rota, Alveare per il sociale
Norma Tumminello, già studentessa del Liceo Cassarà di Palermo, progetto Sos Scuola

- Sport e legalità: nuove proposte per le attività giovanili
Tutor: Caterina Pesce, docente attività motoria per l’età evolutiva
Sandro Donati, Maestro dello sport
Con la partecipazione di UISP, CSI, US ACLI

- Antimafia sociale e diritti umani
Tutor: Monica Massari, Università degli Studi di Napoli Federico II
Cristina Cattafesta, responsabile CISDA – Osservatorio Afghanistan (Italia – Afghanistan)
Remo Marcone, presidente Amistrada/Mojoca (Italia – Guatemala)
Erwin Turbic, Associazione Justicia, membro rete Account (Srebrenik, Bosnia Erzegovina)

Per un dovere d’informazione e democrazia
- Magia e scomparsa dell’inchiesta giornalistica
Tutor: Santo Della Volpe, presidente Libera Informazione e presidente FNSI
Filippo Vendemmiati, inviato Rai e documentarista
Giuseppe Baldessarro, giornalista Quotidiano della Calabria e corrispondente La Repubblica
Toni Mira, inviato L’Avvenire
Con la partecipazione di Elia Minari e del gruppo di redattori di “Cortocircuito”

- Le mafie in Emilia Romagna
Tutor: Lorenzo Frigerio, Libera Informazione
Roberto Alfonso, Procuratore della Repubblica di Bologna
Carlo Lucarelli, giornalista e scrittore
Giovanni Tizian, giornalista e scrittore

Per una politica di legalità e trasparenza
- Mafie al nord: prevenzione e contrasto. Il ruolo degli enti locali
Tutor: Nadia Monti, Avviso Pubblico
Roberto Montà, presidente di Avviso Pubblico
Enzo Ciconte, storico e docente universitario
Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna
Virginio Merola, sindaco di Bologna
Testimonianze di buone pratiche messe in atto da enti locali emiliano-romagnoli

- Venti di vecchia e nuova corruzione e anticorruzione: da Mani Pulite a Riparte il futuro
Tutor: Leonardo Ferrante, referente scientifico della campagna “Riparte il futuro”
Alberto Vannucci, Università di Pisa

- La prevenzione della corruzione in sanità
Tutor: Massimo Brunetti, responsabile prevenzione corruzione AUSL Modena
Nerina Dirindin, Coripe Piemonte
Gino Gissara, FNOVI Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani
Francesco Ripa di Meana, FIASO Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere
Chiara Riforgiato, Segretariato Italiano Studenti Medicina
Nicola Leoni, Avviso Pubblico
Fabrizio Pregliasco, ANPAS
Sergio Venturi, Assessore Politiche per la Salute Regione Emilia Romagna

Per una domanda di giustizia e verità
- La storia attraverso le storie delle vittime innocenti: ponte di memoria
Tutor: Mirco Zanoni, Istituto Cervi
Stefania Grasso, referente nazionale Libera Memoria
Hajra Catic, Associazione Donne di Srebrenica
Marina Gamberini, vittima della strage della Stazione di Bologna
Victor Rolon, familiare di desaparecido messicano
Lettura di storie dimenticate di vittime delle mafie, a cura del gruppo di Libera Memoria
Conclude Luigi Ciotti, presidente di Libera

- Terrorismo e mafie. Tra verità storica e verità giudiziaria
Tutor: Ilaria Moroni, Rete degli Archivi per non dimenticare
Raimondo Catanzaro, sociologo
Vincenzo Macrì, Procuratore generale di Ancona
Manlio Milani, presidente Associazione familiari vittime piazza della Loggia
Maurizio Torrealta, giornalista
Cinzia Venturoli, storica

- I figli delle mafie e il reclutamento dei minori: prevenzione, tutela e territorio
Tutor: Enza Rando e Carlo Andorlini, Libera
Roberto Di Bella, Procuratore della Repubblica per il Tribunale dei Minori di Reggio Calabria
Mario Schermi, Ministero della Giustizia, Dipartimento della Giustizia Minorile,
Riccardo Guido, consulente Commissione parlamentare Antimafia

Per una economia di solidarietà e sviluppo
- I beni confiscati per l’inclusione sociale, il lavoro vero e lo sviluppo sostenibile
Tutor: Stefania Pellegrini, Università di Bologna
Fabio Giuliani, referente Libera Campania
Luca Grosso, Agenzia Cooperare con Libera Terra
Antonio Maruccia, Procura generale presso la Corte d’Appello di Lecce

- Ecoreati nel codice penale. #ChiInquinaPaghi
Tutor: Stefano Ciafani, vicepresidente nazionale Legambiente
Alessandro Bratti, parlamentare Pd, presidente Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti
Giuseppe Giove, comandante regionale del Corpo forestale dello Stato Emilia Romagna
Salvatore Micillo, parlamentare M5S, co-firmatario della proposta di legge sugli Ecoreati
David Zanforlini, presidente nazionale del Centro di azione giuridica di Legambiente

- La Direttiva Europea sulla confisca: esperienze europee ed italiane a confronto
Tutor: Vittorio Agnoletto, Libera International
Jesus Palomo, Universidad Rey Juan Carlos
Vincenzo Costantino, Università di Palermo
Alberto Perduca, Procuratore aggiunto della Repubblica di Torino
Alessandro Leo, Consorzio Libera Terra Mediterraneo

- Il ruolo dell’economia sociale per l’innovazione, la legalità e lo sviluppo
Tutor: Giovanni Maria Mazzanti, Università di Bologna
Valentina Fiore, Libera Terra Mediterraneo
Franco Marzocchi, presidente Aiccon
Massimo Campedelli, sociologo

- “La nostra Terra” proiezione film, ore 14:30

- “Silencio” proiezione documentario, ore 14:30

- “Sarà un Paese” proiezione film, ore 14:30 a seguire “La volpe Sofia e l’indovinello solare”, proiezione corto

- “L’alternativa” proiezione del documentario ed esibizione degli artisti della V edizione del premio “Musica contro le Mafie”, ore 14:30

La sera del 21 Marzo

Spettacolo Teatrale

"Panni Sporchi. Cose da fimmini" prodotto da Zonafranca Parma che si terrà alle 19 ed alle 21.30 presso Teatro Arena del Sole a Bologna (ingresso gratuito)

“Alla ricerca della legalità perduta. Gioca il tuo ruolo!” (dai 15 anni in su)
Per informazioni e iscrizioni: Valentina Aiello – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

“Libera scuola in Libera Bologna” (dai 15 ai 19 anni)
Per informazioni e iscrizioni: Cecilia Cuomo – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

“Libera da mafie e corruzione” (15-19 anni)
Per informazioni e iscrizioni: Margherita Buscaroli – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Memoria

 

Memoria

Sabato 28/2 la sede di Libera Parma sarà chiusa. Parteciperemo infatti tutti a questo evento. Ci trovate qui.

 
 
 
  
ESPANSIONE DI MEMORIA 2.0 > 31 gennaio, 14 e 28 febbraio Da sabato 31 gennaio ogni due settimane, sempre al sabato dalle ore 10 alle ore 16. Un ciclo di approfondimenti promosso da Libera e Istituto Cervi sulla ruolo della testimonianza e della responsabilità di fronte a legalità e cittadinanza. Tre sabati di analisi, memoria e partecipazione a Casa Cervi, dedicati a tutti coloro che sentono la necessità di portare il proprio antifascismo nella pratica quotidiana, e il proprio desiderio di legalità oltre i confini della cronaca.
 
EVENTO GRATUITO (E’ gradita la prenotazione via email  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  o tel. 0522 67 83 56)
 
Sabato 28/02/2015 (dalle ore 10 alle ore 16)
 
PERSONE INFORMATE SUI FATTI – Essere testimoni del nostro tempo
Presiede Mirco Zanoni – Coordinatore Culturale Istituto Alcide Cervi
Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione
(in collegamento)
Stefano Zanardi – Consigliere Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena
Beatrice Fonti – Coordinatrice Commissione di contrasto a mafie e corruzione C.U.P. di Modena
Alberto Vannucci – Docente di Scienze Politiche (Università di Pisa)
Gaetano Saffioti – Imprenditore e testimone di giustizia
“Espansione di Memoria” intende indagare il ruolo della testimonian­za nella costruzione delle competenze e delle coscienze. Dopo un primo anno in cui le voci dirette dei testimoni sono state assolute protagoniste (la “rapid ac­cess memory” del nostro tempo che consente alla macchina sociale di funzionare), la riflessione si è spostata sul ruolo civile, legale, morale della testimonianza. Saranno ancora una volta i testimoni, dunque, al centro dell’approfondimento, ma stavolta nel campo della giustizia, nel difficile passaggio da “testimone a teste”: la memoria privata diventa “prova fondante di accusa, e la “vittima” si trasforma attraverso un percorso responsabilizzante in strumento di legalità.
Se la memoria è l’enzima che trasforma l’attualità in storia, il suo utilizzo responsabile diventa strumento di legalità e cittadinanza. In presidio permanente di giustizia e socialità.
 
Il ciclo di tre incontri ha sede ancora una volta a Casa Cervi, luogo di memoria della Resistenza che da tempo ha messo in valore il proprio patrimonio simbolico e ideale in chiave attuale, parlando ai contemporanei e non alle generazioni passate. Libera e Istituto Cervi, con il patto “Radici nel Futuro”, lavorano insieme ormai da 4 anni per mettere in campo prima di tutto un confronto a tutto campo sui grandi temi della società di oggi, non solo un gemellaggio ideale tra cul­tura antimafia e cultura antifascista. Il presidio della legalità e i valori della Resistenza insieme possono generare un valore aggiunto di riflessione, il cui punto di incontro più alto è proprio la riflessione sul ruolo della memoria nella formazione civile.
C’è una patrimonio comune che lega le storie della Resistenza, le grandi lotte per la democrazia, la terribile stagione del terrorismo, la scia di lutti che le mafie hanno lasciato die­tro di sé. Questa materia viva sono gli uomini e le donne che portano sulla loro pelle l’esperienza diretta di quei fatti. Testimoni perché coevi, protagonisti involontari perché familiari di vittime, travolti dalla storia e dai suoi fenomeni sociali, anche i più deteriori. La memoria dolente della storia italiana è fatta di persone che affrontano questo ruolo in molti modi, nessuno di questi facile.
Allo stesso modo, fuori dalle aule di giustizia, essere testimone coincide con il donarsi emettersi a disposizione della società. Mentre la giurisprudenza può diventare memoria collettiva, se si concede al linguaggio della divulgazione. La testimonianza da patrimonio privato allora diventa risorsa e strumento di crescita sociale. Dalla soggettività del dramma alla responsabilità collettiva.
Ma la testimonianza non riguarda soltanto coloro che sono stati toccati da crimini, violenze, ingiustizie. Tutti hanno il dovere di essere “informati sui fatti” nell’agire quotidiano, attraverso i piccoli gesti di legalità, che diventano vigilanza permanente, anticorpo sociale ed educativo senza il quale nessuna prevenzione è possibile.

 

Memoria

Altri articoli...

Pagina 1 di 5

Inizio
Prec.
1
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 28 visitatori online