Text Size
Venerdì, Ottobre 20, 2017

Educazione

Logo formazione

CENTRO STUDI LEGALITA’
per le attività finalizzate alla promozione della legalità ed al contrasto dei fenomeni delle criminalità organizzata

Moduli Formativi destinati ad Insegnanti ed Educatori del Territorio


L'idea di una formazione rivolta a tutti coloro che si trovano a lavorare in ambito educativo nasce dalla necessità di mettere i nostri ragazzi nella condizione di vedere, ascoltare e capire affinché si sentano riconosciuti come persone e cittadini responsabili.”

Scarica la locandina

Leggi tutto...

Educazione

antropolaroid

Presentandosi all'ingresso con la tessera di Libera (2013 o 2014) il biglietto per lo spettacolo di venerdì 24 gennaio alle ore 21 costerà 8€

 

Serata al Parco - Teatro al Parco, 24 gennaio, ore 21 Proposte di teatro contemporaneo Tindaro Granata / Proxima Res ANTROPOLAROID di / con TINDARO GRANATA in collaborazione con Libera. Dopo lo spettacolo Tindaro Granata dialogherà con Margherita Asta, familiare vittima di mafia, figlia di Barbara Rizzo e sorella di Salvatore e Giuseppe Asta, uccisi dalla mafia il 2 aprile del 1985 a Pizzolungo - Trapani.

UN POSTO PER I RAGAZZI Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia - Romagna, Comune di Parma, Provincia di Parma, Fondazione Monte di Parma RASSEGNA TEATRALE PER LE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO Proxima res ANTROPOLAROID di e con Tindaro Granata 25 gennaio, ore 11. Lo spettacolo racconta la Sicilia e la mafia attraverso la saga familiare, la lingua, i drammi e un accattivante registro tragicomico.

24 gennaio alle 21.00

25 gennaio ore 11.00

Educazione

liberawwf

Dopo il grande interesse suscitato e le tante domande di adesione pervenuteci durante gli scorsi anni, lanciamo la quarta edizione del corso di formazione per nuovi volontari. Scopo del corso è la creazione di un gruppo sempre più ampio di persone interessate a partecipare durante la prossima estate (2014) alla realizzazione di interventi di tipo ecologico e artistico presso i terreni confiscati alle mafie in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, etc.

Locandina - Modulo Iscrizione

Educazione

Ilaria La Fata che lavora per il Centro Studi sui Movimenti. Ass.ne di ricerca storica e per questo ha ricevuto la richiesta da parte della Provincia di Parma. Lo scopo è di avvicinare la gente all'archivio storico.

La storia presente nell'archivio parte da circa 100 anni fa e la si può percorrere attraverso le 16.000 cartelle ivi raccolte. In queste si può riconoscere un cambio delle terminologie e di conseguenza degli approcci. La situazione ha avuto sicuramente la sua più grande evoluzione nella stagione dei movimenti degli anni '60.

Ce lo racconta Vincenzo Tradardi che è stato testimone oculare descrivendo anche un passaggio generazionale tra lui che è un testimone ai giovani storici del centro studi movimenti.

Al termine di un coinvolgente racconto sulla storia del superamento degli OPP che ha visto in Parma una posizione di alto protagonismo. Tradardi conclude invitando i ragazzi a riconoscere le nuove oppressioni e le nuove istituzionalizzazioni ed a combatterle sull'esempio della storia della Psichiatria in Italia, memore della colosale figura di Mario Tommasini col quale ha condiviso battaglie ed ideali.

 

Educazione

Insieme alla cooperativa connessione siamo ospiti della famiglia che verrà a vivere qui prossimamente. Questa sarà anche l'occasione per riflettere sui temi di mafia e immigrazione.

L'assessore Claudio Bonati ed il vicesindaco Lara Albanese ci hanno raccontato la storia del bene confiscato. I precedenti proprietari avevano portato la residenza a Langhirano in seguito sono stati inquisiti per problemi con la criminalità organizzata. Tre anni fa al Comune é arrivata la comunicazione della confisca di un bene sul loro territorio, cogliendo tutti di sorpresa. Quando le autorità si recarono sul bene a notificare l'atto, la famiglia Cabassa ha ticevuto i funzionari pubblici e li ha accolti con un caffè. Attualmente risultano tutti a piede libero anche se non ci sono aggiornamenti recenti in merito.

Il Comune di Langhirano ha così deciso di riutilizzare il bene a fini sociali come abitazioni. Adesso stanno assegnando nuovamente uno dei due appartamenti dopo un'esperienza terminata da poco.

Prende la parola il pittore Emanuele Modica che narra la sua storia di dolore per la perdita del padre per mano malavitosa negli anni 60 e di come questa negli anni si sia trasferita nelle sue opere.

Infine ci saluta Dial Aliou che ci ringrazia tanto per essere qui oggi ed il Comune di Langhirano per l'opportunità data alla sua famiglia. Aliu è inoltre presidente della comunità dei Senegalesi di Langhirano che oggi conta 120 membri. Prima di lasciarci ci racconta tutta la trafila che lo ha portato a Langhirano atraverso visti e burocrazie varie.

 

 

Educazione

Altri articoli...

Pagina 1 di 2

Inizio
Prec.
1
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 47 visitatori online